WebCam

Seleziona una lingua

Torna indietro

Marina di Loano premiata con la Bandiera Blu per gli approdi turistici per il sesto anno consecutivo

Per il sesto anno consecutivo, Marina di Loano ha ottenuto la prestigiosa Bandiera Blu della Fee per gli approdi turistici.

La Bandiera Blu non è semplicemente un riconoscimento alla qualità delle acque, ma viene assegnata ogni anno sulla base di un’approfondita analisi sul rispetto e la gestione di tutte le tematiche ambientali, quali la depurazione delle acque reflue, la presenza di un’area ecologica, la raccolta differenziata dei rifiuti e iniziative ambientali a tutela della sostenibilità dell’area della struttura e del territorio.

La Bandiera Blu per gli approdi turistici viene rilasciata dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale (Foundation for Environmental Education) sulla base di diversi criteri: le delle acque del porto e quelle prospicienti non devono essere visivamente inquinate; le fognature non sversano nel porto; sono presenti attrezzature per la raccolta di residui di olio, vernici e prodotti chimici; sono dotati di salvagente e attrezzature di pronto intervento; sono disponibili informazioni ambientali e relative alla campagna Bandiere Blu fornite dalla direzione; è prevista la possibilità di smaltire le acque di sentina e delle toilettes delle imbarcazioni; sono contemplati accorgimenti per lo smaltimento dei residui di lavorazione cantieristica; sulle banchine sono disponibili luci ed acqua potabile.

Marina di Loano è dotata di queste e altre prerogative e perciò, come accade regolarmente dal 2012, anche quest’anno il porticciolo loanese è stato premiato con la Bandiera Blu per gli approdi turistici: “Avere ottenuto nuovamente il prestigioso riconoscimento della Fee – commenta il direttore di Marina di Loano, Marco Cornacchia – è la conferma della costante attenzione di Marina di Loano nei confronti della tutela dell’ambiente marino e un premio al lavoro svolto ogni giorno per mantenere questo livello di attenzione. I diportisti vengono continuamente sensibilizzati sull’importanza di ridurre al minimo l’inquinamento delle acque interne. I nostri stessi collaboratori si impegnano quotidianamente per cercare di raggiungere questo stesso obiettivo. Il risultato di questo lavoro è l’aver ottenuto per sei anni consecutivi la Bandiera Blu per gli approdi turistici”.

L’impegno di Marina di Loano non è rivolto soltanto alla tutela delle acque marine, ma anche all’abbattimento delle emissioni nell’aria: a Marina di Loano, infatti, il calore del mare viene utilizzato per riscaldare e per raffreddare tutti gli edifici e le strutture della parte a terra. All’interno dell’area portuale sono presenti diverse centrali termiche (costituite da enormi accumuli di acqua dolce) e pompe di calore acqua-acqua alimentate a corrente elettrica. Realizzando un continuo scambio termico tra l’acqua salata e l’acqua dolce, queste strutture sono in grado di produrre calore in inverno e di raffreddare gli ambienti in estate.

“Questi apparati – aggiunge Marco Cornacchia – ci hanno consentito di ridurre drasticamente l’utilizzo dei classici apparati di riscaldamento o di raffreddamento ad emissioni aeree e quindi di contribuire in maniera rilevante alla riduzione di emissioni inquinanti nell’atmosfera. Inoltre, tale circuito ci ha consentito di diminuire sensibilmente il consumo di energia elettrica”.

CreditsEdinet - Realizzazione Siti Internet