WebCam

Seleziona una lingua

Torna indietro

Covid-19, dal 3 giugno riaperti i confini italiani: ecco come comportarsi

L’Italia ha riaperto le frontiere internazionali dal 3 giugno 2020. Ecco le misure da mettere in atto anche in ambito nautico.

VIAGGI E MOVIMENTI NAZIONALI/INTERNAZIONALI

Dal 3 giugno 2020, giorno di inizio della Fase 3, sono consentiti viaggi tra le regioni italiane e viaggi da e verso l’estero.

I visitatori provenienti dall’UE, dai paesi Schengen e dal Regno Unito sono autorizzati ad entrare in Italia senza la misura di autoisolamento di 14 giorni, ancora necessaria per gli arrivi da altre nazioni almeno fino al 15 giugno.

Alcune regioni italiane (ad esempio Sardegna, Sicilia, Puglia e Lazio) chiedono la registrazione ai i visitatori che entrano nel loro territorio, ciò al fine di monitorare gli ingressi. I visitatori dovranno semplicemente registrarsi online o tramite app, fornendo i propri dati personali.

MISURE PER EVITARE I CONTATTI

In Italia l’uso delle maschere è generalmente obbligatorio negli spazi pubblici, quando si utilizzano i trasporti pubblici, quando non è possibile mantenere il metro di distanza sociale, quando si viaggia su auto private con persone non coabitanti (con u massimo di tre persone per auto). L’autoisolamento è richiesto con una temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi centigradi.

ATTIVITÀ IN BARCA

La navigazione è consentita nell’ambito dell’applicazione delle nuove linee guida per le attività marittime emanate dal ministero dei trasporti:

  • Nautica da diporto e charter a scafo nudo
    La responsabilità individuale degli utenti rimane il fattore chiave nell’applicazione a bordo delle misure generali di allontanamento sociale (metro tra persone non conviventi). Gli individui possono condividere la stessa cabina nel caso in cui vivano nella stessa casa. I dispositivi di protezione individuale devono essere utilizzati durante le procedure di attracco e assistenza in banchina, bunkeraggio, impostazione di vele, eccetera. Per le barche a noleggio è obbligatoria la sanificazione dell’imbarcazione dopo ogni cambio di ospiti.
  • Charter con equipaggio
    Altre misure includono la regolare sanificazione delle aree dell’equipaggio e l’obbligo per l’equipaggio di essere testato per Covid-19 prima dell’imbarco e di controllare quotidianamente la temperatura corporea. A terzi non è consentito accedere a imbarcazioni charter.

SALONE NAUTICO DI GENOVA

Il Salone Nautico di Genova accoglierà nuovamente professionisti del settore, diportisti e visitatori dal 1^ al 6 ottobre. Alla luce delle circostanze attuali, verrà adottato un piano con misure straordinarie per l’edizione 2020 dell’evento, con l’obiettivo di progettare un layout flessibile che possa essere adattato ai vari scenari. Questo quadro, che può essere arricchito da ulteriori iniziative, garantirà le condizioni più sicure per l’organizzazione e la gestione dell’evento e per l’accoglienza di visitatori ed espositori.

CreditsEdinet - Realizzazione Siti Internet